×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

Questo sito utilizza cookies tecnici e sono inviati cookies di terze parti per gestire i login, la navigazione e altre funzioni. Cliccando 'Accetto' permetti l'uso dei cookie, cliccando 'Rifiuto' nessun cookies verrà installato, ma le funzionalità del sito saranno ridotte. Nell'informativa estesa puoi trovare ulteriori informazioni riguardo l'uso dei cookies di terze parti e la loro disabilitazione. Continuando nella navigazione accetti l'uso dei cookies.

Visualizza la ns. Informativa Estesa.

Visualizza la normativa europea sulla Privacy.

View GDPR Documents

Hai rifiutato i cookies. Questa decisione è reversibile.
Scrivi un commento
Print Friendly, PDF & Email

Lo scorso lunedì in una conferenza stampa è stato annunciato l’avvio nel 2020 del Centro Clinico Nemo per le Malattie Neuromuscolari. Di questo Centro avevamo parlato in una intervista a Roberto Frullini che il Centro ha fortissimamente voluto già a partire da tanti anni fa e a partire dalla propria esperienza di paziente. Stralciamo dal comunicato stampa della Regione alcuni passaggi:

Scrivi un commento
Print Friendly, PDF & Email

Lavorare in sanità è una esperienza eccezionale e senza paragoni con altri lavori: a tutti i livelli e in tutti i ruoli (sanitario, tecnico o amministrativo) ogni giorno si hanno esperienze ineguagliabili di cooperazione e solidarietà! Certo anche tra chi lavora in sanità ci sono delle pecore nere (forse meno che in altre categorie, per la selezione che la scelta di questo settore comporta) che fanno danni seri, ma è un mondo assolutamente unico e privilegiato.

Scrivi un commento
Print Friendly, PDF & Email

Uno dei miti sulla sanità è quello del rapporto tra posti letto e efficienza organizzativa. Negli anni, sulla base di vincoli definiti dalla normativa nazionale sempre più restrittivi, si è proceduto alla riduzione dei posti letto e questa misura avrebbe dovuto liberare risorse da destinare allo sviluppo dell'assistenza extra ospedaliera e della prevenzione, ma... 

Scrivi un commento
Print Friendly, PDF & Email

Il calcio come metafora della vita. Quante volte me lo sono detto con Beppe Zuccatelli (interista di quelli duri e puri come il dott. Aprile e il dott. Brizioli, in una esemplare forma di integrazione pubblico-privato). E allora perché non provare a usare i principi e i termini del linguaggio calcistico per parlare un po’ della nostra sanità come fosse una squadra di calcio?

Scrivi un commento
Print Friendly, PDF & Email

Il dibattito pubblico locale come quello nazionale è dominato da argomenti che non hanno riscontro con la realtà (che preferiamo non vedere); intanto le cose vanno davvero male e non facendo nulla per migliorarle il Paese vive al confine del baratro, discutendo animatamente di cause esterne inesistenti. Leggere l'editoriale di Le Scienze di questo mese, come una sana doccia fredda, ci riporta alla realtà di come noi sabotiamo il nostro futuro. Buona lettura: Il curioso caso della Federico II (ma anche quello di agosto: Che cosa succede nella matematica italiana?).

Joomla SEF URLs by Artio